La stenosi aortica è la più diffusa tra le malattie delle valvole cardiache ma, da una ricerca europea condotta su un campione di oltre 8.860 adulti, risulta che solo il 7% la conosca.
Nonostante la consapevolezza aumenti con l’età, il 30% degli intervistati over 65 afferma di non sapere nulla sulle malattie delle valvole del cuore.

Spesso la diagnosi viene effettuata soltanto nel corso di una visita o di un controllo medico per problemi di altra natura.

I sintomi, come dolore al petto, palpitazioni, difficoltà nel movimento, fiato corto, stanchezza e affaticamento, sono spesso difficili da individuare perché considerati inevitabili conseguenze dell’età che avanza, ma occorre prestare molta attenzione perché le malattie delle valvole cardiache possono avere effetti gravi e pericolosi.

La Giornata Europea sulle Malattie delle Valvole Cardiache è importante perché si pone diversi obiettivi come: aumentarne la consapevolezza, informare la popolazione sui sintomi e fare in modo che le persone ricevano l’aiuto di cui hanno bisogno al momento giusto. È altrettanto importante che i medici facciano regolari controlli con lo stetoscopio sui loro pazienti over 65: basta auscultare il cuore per individuare queste malattie.

L’8 settembre 2018 si svolgerà la Giornata Europea sulle Malattie delle Valvole Cardiache: segnatevi la data sul calendario e aiutateci a condividere le informazioni su queste patologie.

Per maggiori informazioni: